Tired of ads? Upgrade to paid account and never see ads again!
Previous Entry Share Next Entry
Need brief translation from old source
philipp178
philipp178
Hallo.
Gut stuck, but I badly need to know the subject of the picture, wich is given in text in Latin? (I do not know), with brief explanation of its details.
Here it goes:

TAVOLA XLVIII.

e co' capelli /ciotti \ che foftiene colla fmiftra fòrfe un
tralcio di vite con una, e pampini, o altro limile ramu-
/cello (4), non diftinguendofi bene i colori : e colla defira
una tal cofa, che raffembra a chioccioletta, o nicchio(5).

(4) Potrebbe dirfi quejla donna una Baccante:
convenendole così tutti i fimboli, che V accompagnano.
Vi fu chi volle dirla una Fauna : ejfendo noto, che oltre
alla dea Fauna 0 Fatua * figlia di Fauno, ch'era la

Jieffa, che la dea Bona , di cui fi veda Armi io lib.
Vi. e gli altri raccolti dal Nicolai de Ritu Bacchan.
<fap. 5, vi erano ancora delle altre Ninfe, 0 dee bo-
fcherecce, dette Faune*compagne de'Fauni : ficcarne vi
erano le Silvane compagne de' Silvani, delle quali fa
menzione una ifcrizzione pubblicata dallo Sponio Igno-
tor. deor. Arae.

(5) Si è nelle note della Tavola di quefto
Tomo . dove fi vede Venere in un gran conchiglia ,

avvertito il perchè fojjè propria di quejla dea la conchiglia
. E da Albrico cap. 5. è defcritta Venere ma-
nu fua dextra concham marinam tenens. Potrebbe
dunque fofpettarfi , che la donna qui dipinta fojje Venere
, la quale è affai amica di Bacco , come avvertono
i poeti ; e Bacco Jlejfo è detto armiger Veneris
da Apydéjo , come fi è in altro luogo avvertito. Ad
ogni modo fembro più verifimile il dire , che quel che
fi vede in mano della donna , e che per altro non fi
difiingue molto nella pittura ; fojfe una femplice patera
, 0 fimil vafo da vino : corrifpondendo così tra loro
il Fauno , e la Baccante, che certamente fono due figure
compagne, e che han tra loro del rapporto.

JPa/mo JRoHallo.

Image of the text



This is the picture I need to know about
 146

It's not Latin, but Italian. I don't know Italian, but I know old books and manuscripts, so I can give you at least better transcription:

e co´ capelli sciolti; che sostiene colla sinistra sorse un tralcio di vite con uva, e pampini, o altro simile ramuscello, non distinguendosi bene i colori: e colla destra una tal cosa, che rassembla a chioccioletta, o nicchio.

The "f"s are "s".

From the bits I can understand, it's just a description of the picture. ("From the left part, there is... a wine or some similar twig, the colours cannot be distinguished clearly; from the right side... (something) resembling (something)..." - sorry, I really don't know Italian and I'm trying to translate the text via Latin :-) )

Maybe it will be of some help.

The italic text (that is, text in italic font, rather than the Italian language) mentions Fauna, Fatua (another name for Fauna), Venus, Bacchantes and Apuleius.

Best effort translation:

catsidhe

2012-12-06 01:57 am (UTC)

234 TAVOLA XLVIII.

e co' _capelli sciolti_ ; che sostiene colla _sinistra_ forse un
_tralcio_ di _vite_ con _uva_ , e _pampini_, o altro simile _ramuscello_⁽⁴⁾,
non distinguedosi bene i colori : e colla _destra_
una tal cosa, che rassembra a _chioccioletta_, o _nicchio_⁽⁵⁾.



234 TABLE 48.
and with her hair down, supporting with her left perhaps a
vine with grapes and vine leaves, or other similar "Ramuscello" ⁽⁴⁾,
not distinguished well by colors: and with the right hand
something that resembles a little snail or "nicchio" [= hesitator?] ⁽⁵⁾.




(4) Potrebbe dirsi questa donna una Baccante:
convenendole così tutti i simboli, che l'accompagnano.
Vi fu chi volle dirla una Fauna: essendo noto, che oltre
alla dea Fauna o Fatua, figlia di Fauno, ch'era la
stessa, che la dea Bona, di cui si veda Arnobio lib.
VI, e gli altri raccolti dal Nicolai de Ritu Bacchan.
cap. 5. vi erano ancora delle altre Ninfe, o dee boscherecce,
dette Faune, compagne de'Fauni: siccome vi
erano le Silvane compagne de' Silvani, delle quali fa
menzione una iscrizzione pubblicata dallo Sponio Ignotor.
deor. Arae.

This woman could be called a Bacchante:
by the convention of all symbols that accompany her.
There were those who wanted to say a Faun: it is well known that as well as
the goddess Fauna, or Fatua, daughter of Faunus, who was the
same as the goddess Bona (of which see Arnobius book
VI, and the others collected by Nicolai de Ritu Bacchan.
Chap. 5.), there were still other nymphs, or goddesses of Boschera,
called Fauns, companions of Faunus: as there
were the Sylvans as companions of Silvanus, which is
mentioned in writings published by Sponio Ignotor.
deor. Arae.


(5) Si è nelle note della Tavola III. di questo
Tomo. dove si vede Venere in un gran conchiglia,
avvertito in perchè fosse propria di questa dea la conchiglia.
E da Albrico cap. 5. è descritta Venere manu
sua dextra concham marinam tenens. Potrebbe
dunque sospettarsi, che la donna quì dipinta fosse Venere,
la quale è assai amica di Bacco, come avvertono
i poeti; e Bacco stesso è detto armiger Veneris
da Apulejo, come si è in altro luogo avvertito. Ad
ogni modo sembrò più verisimile il dire, che quel che
si vede in mano della donna, e che per altro non si
distingue molto nella pittura: fosse una semplice patera,
o simil vaso da vino: corrispondendo così tra loro
il Fauno, e la Bacchante, che certamente sono due figure
compagne, e che ban tra loro del rapporto.

It is in the footnotes to Table III of this
tome where we see Venus in a great shell,
displayed thus because the shell is appropriate to this goddess.
And from Albrico Chap. 5., Venus is described "manu
sua dextra concham marinam tenens
" [Latin: "holding a sea-shell in her right hand"]
It may therefore be suspected that painted here is Venus
who is a very great friend of Bacchus, as described
by poets; and Bacchus himself is called "armiger Veneris" [Latin: "Weapon-bearer of Venus"]
by Apuleius, as it is elsewhere described. In
any case it seems more probably to say that what
you see in the woman's hand, and (what does
not differ much in the other picture): it was a simple "patera" [Latin: broad dish or plate],
or like a jar of wine: thus corresponding with
Faunus and the Bacchante, which are certainly two companion
figures, and which (bans?) them from the report.

Re: Best effort translation:

klausnick

2012-12-06 09:57 am (UTC)

The picture seems to be published in the mirror-like position, as a vine with grapes is not in her left hand, but in the right one.

You are viewing philipp178